vai al contenuto della pagina vai al menu di navigazione
 

La nuova disciplina sui contratti pubblici e la lotta alla corruzione

L'inizio del corso è stato posticipato in vista dell'emanazione degli ulteriori decreti attuativi e del decreto correttivo previsto per l'aprile prossimo.

Gli argomenti trattati e gli obiettivi formativi

Il corso ha l’obiettivo primario di sviluppare in una prospettiva duplice e coordinata le tematiche e le criticità principali relative alla materia dei contratti pubblici e alla materia della prevenzione e contrasto della corruzione. Sebbene sul piano formale attengano ad impianti normativi distinti, dette materie appaiono oggi, sul piano applicativo, come due componenti essenziali di un’unica disciplina organica, tale è la portata degli elementi di connessione che esse presentano. L’approfondimento degli istituti previsti dal d.lgs. n. 50 del 2016, nuovo codice dei contratti pubblici, anche alla luce delle indicazione risultanti dalle norme di contrasto e prevenzione della corruzione risulta essenziale, perciò, per plasmare una figura di esperto che risponde ad esigenze nuove, poiché dotata di conoscenze necessariamente connesse, ma che ciò nonostante oggi risultano ancora seguire percorsi formativi e professionali paralleli e non coordinati. Attraverso un approccio metodologico innovativo, il presente corso mira allora a formare una nuova figura professionale altamente specializzata, dotata di elevata expertise sia in relazione alla progettazione e gestione delle procedure di aggiudicazione ed esecuzione dei contratti pubblici, sia in relazione all’analisi organizzativa delle attività delle pubbliche amministrazioni e di individuazione delle adeguate misure di prevenzione richieste in sede di pianificazione e di contrasto dei fenomeni corruttivi.

Inoltre, sia in una prospettiva multidisciplinare che di coordinamento con i distinti ordinamenti nazionale, europeo ed internazionale, il percorso formativo proposto integra le principali tematiche giuridiche di natura amministrativa con i rilevanti profili costituzionalistici e penalistici, senza trascurare la dimensione internazionale e europea. Il corso mira, allora, a fornire ai partecipanti un’approfondita conoscenza, da un lato, della disciplina in materia di prevenzione e contrasto all’illegalità nella pubblica amministrazione, con particolare riferimento, ai principi costituzionali, ai profili penalistici connessi al fenomeno corruttivo, al bilanciamento tra libertà di iniziativa economica e interesse e alla repressione dei fattori distorsivi della concorrenza, dall’altro, degli istituti di matrice europea e dei meccanismi internazionali che regolano la materia in esame.

Il programma dettagliato del corso verrà pubblicato non appena disponibile.

Responsabili scientifici

Prof. Franco Mastragostino, Professore Ordinario di Diritto Amministrativo dell’Alma Mater Studiorum – Università di Bologna.

Prof. Luca Mezzetti, Professore Ordinario di Diritto costituzionale dell’Alma Mater Studiorum – Università di Bologna.

Iscrizione

Il corso è rivolto sia a chi è già inserito nella Pubblica Amministrazione, in società pubbliche o private e in studi legali, che intendono accrescere le proprie competenze in materia, sia a laureati che intendano inserirsi in tali contesti lavorativi.

Per essere ammessi al corso è necessario il possesso di un titolo di laurea.

In evidenza

Dove siamo
Tutte le indicazioni per raggiungere la sede della Scuola