vai al contenuto della pagina vai al menu di navigazione
 

Organizzazione del corso

Organizzazione del corso e programmi degli insegnamenti

Organizzazione del corso

Fase della didattica frontale

Fase sottoprogettuale

Fase di stage o project work

Questionari di gradimento

Tutor d’aula

Programmi degli insegnamenti

 

Organizzazione del corso

Il rilascio del titolo presuppone l'acquisizione di 60 crediti formativi universitari (CFU), così ripartiti:

I) 42 CFU per la fase della didattica frontale;

II) 4 CFU per la fase sottoprogettuale;

III) 12 CFU per la fase di stage o project work;

IV) 2 CFU per la prova finale.

 

Fase della didattica frontale

La fase didattica frontale si svolge da gennaio a giugno 2017.

La fase didattica prevede l’acquisizione di 42 CFU ripartiti secondo quanto di seguito riportato:

Insegnamento

Docente titolare

CFU

Amministrazione dei servizi sociali e socio-sanitari

Giuseppe Piperata

4

Appalti nel settore sanitario e sociale

Giacomo Santi

2

Cittadinanza digitale e tutela della salute

Giusella Finocchiaro

2

Comunicazione sanitario

Daniele Donati

1

Diritto farmaceutico

Ettore Jorio

2

Diritto tributario e tutela della salute

Adriano Di Pietro

1

Diritto veterinario

Silvio Borrello

1

Economia delle aziende sanitarie

Marco Tieghi

2

Management nella Sanità e valutazione della qualità

Maria Pia Fantini

2

Modelli sanitari regionali

Luciano Vandelli

2

Organizzazione della sanità

Giampiero Cilione

4

Prestazioni del SSN

Claudia Tubertini

2

Professioni sanitarie e rapporto di lavoro con il SSN

Patrizia Tullini

4

Profili amministrativo contabili della responsabilità sanitaria

Tiziano Tessaro

2

Profili civilistici della responsabilità sanitaria

Massimo Franzoni

2

Profili penalistici della responsabilità sanitaria

Stefano Canestrari

2

Programmazione e finanziamento

Eleonora Verdini

2

Tutela costituzionale della salute

Carlo Bottari

3

Tutela della sicurezza alimentare

Pietro Manzini

2

Badge e Frequenze

Gli studenti durante le prime lezioni riceveranno il badge universitario che consente di usufruire di tutti i servizi riservati agli studenti dell’Ateneo di Bologna.

Il badge è lo strumento indispensabile per la rilevazione delle frequenze ai corsi e consente agli studenti di visualizzare la propria situazione.

È prevista la frequenza obbligatoria minima del 70% delle lezioni.

Il mancato raggiungimento della frequenza minima delle lezioni non consente l’acquisizione del titolo.

Prove intermedie

Al termine di ogni singolo insegnamento verranno svolte prove intermedie costituite da domande a risposta multipla per verificare il grado di preparazione dei corsisti. Tali prove intermedie non saranno verbalizzate, né porteranno alla acquisizione di CFU. La valutazione conseguita verrà considerata ai fini della media ponderata che sarà tenuta in considerazione dalla Commissione giudicatrice come elemento di valutazione al momento della prova finale.

Materiale didattico

Il materiale didattico fornito dai Docenti verrà messo a disposizione degli studenti  all’interno di una apposita piattaforma informatica. Le credenziali d’accesso e le modalità di utilizzo verranno illustrate all’inizio dei corsi.

Attività seminariali

Durante il corso vengono organizzate delle attività seminariali parte integrante dell’offerta formativa, nell’ambito dei seguenti insegnamenti:

- Economia della aziende sanitarie
- Diritto farmaceutico
- Tutela della sicurezza alimentare
- Appalti nel settore sanitario e sociale

 

Fase sottoprogettuale

Conclusa la fase di didattica frontale verrà avviata la fase sottoprogettuale. Tale attività prevede l’acquisizione di 4 CFU.

Il Consiglio scientifico del Master individuerà alcuni temi di ricerca in aree tematiche di particolare interesse e novità e i corsisti, suddivisi in gruppi, avranno l’opportunità di approfondire i temi assegnati sotto la guida di un Docente coordinatore del gruppo esperto della materia.

Al termine del percorso verranno predisposti degli elaborati a carattere scientifico la cui discussione avverrà in sede di prova finale.

Gli elaborati verranno valutati dai Docenti coordinatori del gruppo e l’esito, espresso in trentesimi, sarà tenuto in considerazione dalla Commissione giudicatrice come elemento di valutazione al momento della prova finale.

Si segnala che i lavori scientificamente più significativi potranno essere pubblicati.

 

Fase di stage o project work

Contestualmente alla fase sottoprogettuale viene avviata la fase di stage o, in alternativa, di predisposizione di un project work.

Entrambe le attività consentono di acquisire 12 CFU che corrispondono ad una attività di circa 300 ore.

Stage

Il corsista ha l’opportunità di svolgere un periodo di tirocinio presso aziende sanitarie, strutture socio assistenziali di enti territoriali, cooperative sociali, imprese del settore. Questa opportunità permette allo studente, da un lato, di affinare il processo di apprendimento e di formazione, dall’altro, di confrontarsi con il mondo del lavoro.

Lo stage avrà la durata di 300 ore (è prevista la possibilità di proroga per motivate esigenze fino ad un massimo di 60 ore) e si svolgerà secondo le modalità concordate con il soggetto ospitante.

Il corsista potrà indicare una preferenza in merito alla struttura nella quale desidera svolgere lo stage (eventualmente anche l'unità operativa) e la sede didattica prenderà contatti con quest'ultima per verificarne la disponibilità.

Per l’attivazione dello stage verrà stipulata una convenzione tra la sede didattica e l’azienda e sarà contestualmente predisposto uno specifico progetto formativo di stage in cui verranno riportati i dettagli e gli obiettivi formativi specifici. Al termine del periodo di svolgimento dello stage, che deve essere necessariamente ultimato entro la data prevista per la prova finale, dovrà essere redatta una relazione finale con indicazione delle attività svolte e delle competenze acquisite.

Lo stage verrà valutato con un’idoneità e non concorrerà a determinare il punteggio della prova finale.

Project work

In alternativa allo stage, il corsista ha la possibilità di redigere un lavoro individuale che prevede un impegno della durata di circa 300 ore (con la possibilità di proroga per motivate esigenze fino ad un massimo di 60 ore). Il corsista dovrà proporre al Direttore del Master l’argomento che intende sviluppare e le modalità di svolgimento del lavoro. Successivamente alla definizione del progetto verrà individuato dal Direttore del Master un esperto dell’argomento il quale supporterà il corsista nella predisposizione dell’elaborato.

L’elaborato dovrà essere ultimato necessariamente entro la data prevista per la prova finale.

Il project work verrà valutato con un’idoneità e non concorrerà a determinare il punteggio della prova finale.

 

Questionari di gradimento

Verranno somministrati ai corsisti tre diversi questionari:

- un questionario di gradimento interno volto a valutare la qualità della didattica che verrà somministrato ai fini della valutazione e del miglioramento del percorso formativo. In un ottica di miglioramento continuo gli studenti saranno pertanto invitati a segnalare anche eventuali elementi di criticità e suggerimenti;

- un questionario di gradimento dell’intero percorso formativo e dell’esperienza compiuta;

- un questionario sulla condizione occupazionale dei corsisti che verrà sottoposto dal Consorzio Almalaurea anche volto ad aggiornare il curriculum vitae.

 

Tutor d’aula

Si segnala che è assegnato al corso un Tutor d’aula che avrà il compito di verificare le presenze dei corsisti, di mettere a disposizione il materiale didattico sulla piattaforma on line, di pubblicare gli esiti delle prove intermedie e di supportare i corsisti durante tutta la durata del corso. Il nominativo del Tutor verrà comunicato durante la prima lezione del Master.

 

Programmi degli insegnamenti


AMMINISTRAZIONE DEI SERVIZI SOCIALI E SOCIO-SANITARI

DOCENTE RESPONSABILE: prof. G. PIPERATA – Università IUAV di Venezia

DOCENTI: dott. F. FOGLIETTA – Cup 2000 S.p.A., avv. R. MANSERVISI – Foro di Bologna

PROGRAMMA DIDATTICO:

  • I servizi sociali.
  • La L.328/2000 e le altre discipline statali di riferimento.
  • La normativa di riferimento e le forme dell’integrazione.
  • I modelli regionali.
  • La gestione dei servizi sociali e il terzo settore.
  • Il sistema integrato dei servizi alla persona.
  • Le ex IPAB.

 

APPALTI NEL SETTORE SANITARIO E SOCIALE

DOCENTE RESPONSABILE: prof. G. SANTI – Università di Bologna

PROGRAMMA DIDATTICO: I contratti pubblici della Asl fra normativa generale e speciale; La disciplina generale sui contratti pubblici di lavori, forniture e servizi (D. lgs. 18 aprile 2016, n. 50); Contratti delle Asl e disciplina di “spending review”.

 

CITTADINANZA DIGITALE E TUTELA DELLA SALUTE

DOCENTE RESPONSABILE: prof. G. FINOCCHIARO – Università di Bologna

DOCENTI: prof. M. MORUZZI – Cup 2000 S.p.A., avv. F. TROJANI – Segretario Comunale

PROGRAMMA DIDATTICO: La Sanità elettronica; L’accessibilità dei documenti e dei dati e la tutela della riservatezza; Il fascicolo sanitario elettronico e le reti di E-Health.

 

COMUNICAZIONE SANITARIA

DOCENTE RESPONSABILE: prof. D. DONATI – Università di Bologna

PROGRAMMA DIDATTICO: Gli strumenti della comunicazione; il principio di trasparenza e il diritto di accesso.

 

DIRITTO FARMACEUTICO

DOCENTE RESPONSABILE: prof. E. JORIO – Università della Calabria

DOCENTI: prof. M. LUCIANI – Università degli Studi di Roma “La Sapienza”, prof. L. ZANETTI – Università di Bologna

PROGRAMMA DIDATTICO:

-     Il regime delle farmacie.

-     La disciplina civilistica.

-     La farmacia come servizio pubblico.

-     La vendita dei farmaci.

-     Il mercato globale dei farmaci e le possibili ricadute sul SSN.

 

DIRITTO TRIBUTARIO E TUTELA DELLA SALUTE

DOCENTE RESPONSABILE: prof. A. DI PIETRO – Università di Bologna

PROGRAMMA DIDATTICO: Attività economica. Asl e Iva; Attività economica. Asl e imposta sui redditi.

 

DIRITTO VETERINARIO

DOCENTE RESPONSABILE: dott. S. BORRELLO –  Ministero della Salute

PROGRAMMA DIDATTICO: Il quadro giuridico della Sanità animale e dei controlli ufficiali.

 

ECONOMIA DELLE AZIENDE SANITARIE

DOCENTE RESPONSABILE: prof. M. TIEGHI – Università di Bologna

PROGRAMMA DIDATTICO:

  • I profili economico-aziendali delle aziende sanitarie pubbliche.
  • Il sistema informatico-contabile.
  • Il bilancio di esercizio.

MANAGEMENT NELLA SANITA’ E VALUTAZIONE DELLA QUALITA’

DOCENTE RESPONSABILE: prof. M.P. FANTINI – Università di Bologna

DOCENTI: dott. F. RIPA DI MEANA – Istituto Ortopedico Rizzoli

PROGRAMMA DIDATTICO:

  • L’azienda sanitaria e il management.
  • La valutazione della performance.
  • L’evoluzione dell’assistenza territoriale: dalla medicina di gruppo alle case per la salute.

 

MODELLI SANITARI REGIONALI

DOCENTE RESPONSABILE: prof. L. VANDELLI – Università di Bologna

DOCENTI: cons. G. CARPANI – Capo di Gabinetto

PROGRAMMA DIDATTICO:

  • I modelli organizzativi della Sanità e gli orientamenti regionali.
  • Geografia amministrativa: tendenze dei servizi sanitari.
  • L’organizzazione sanitaria tra uniformità e differenziazione.
  • La pianificazione nazionale e regionale.
  • Il contributo dell’attività di raccordo di competenza della Conferenza Stato-Regioni all’uniformità organizzativa e all’erogazione delle prestazioni individuate dai LEA da parte dei SSR.

 

ORGANIZZAZIONE DELLA SANITA’

DOCENTE RESPONSABILE: dott. G. CILIONE – Istituto Ortopedico Rizzoli

DOCENTI: dott. P. DE ANGELIS – Università di Bologna, prof.ssa M.G. ROVERSI MONACO – Università di Bologna

PROGRAMMA DIDATTICO:

  • L’organizzazione dei servizi sanitari.
  • I rapporti tra SSN ed il sistema delle università.
  • Il rapporto tra il SSN e le strutture private. In particolare, il regime dell’accreditamento.
  • Gli istituti di ricovero e cura a carattere scientifico.

 

PRESTAZIONI DEL SSN

DOCENTE RESPONSABILE: prof.ssa C. TUBERTINI – Università di Bologna

DOCENTI: cons. G. CARPANI – Capo di Gabinetto, Avv. S. MARZOT – Foro di Bologna

PROGRAMMA DIDATTICO:

  • Le prestazioni del SSN.
  • Gli elementi costitutivi dei LEA.
  • I piani di rientro.
  • Il consenso informato e l’autodeterminazione.

PROFESSIONI SANITARIE E RAPPORTO DI LAVORO CON IL SSN

DOCENTE RESPONSABILE: prof.ssa P. TULLINI – Università di Bologna

DOCENTI: dott. L. BROCCOLI– Regione Emilia Romagna, dott. R. GHISOLI - Regione Emilia Romagna

PROGRAMMA DIDATTICO:

  • La disciplina (individuale e collettiva) del rapporto di lavoro nel settore sanitario.
  • Le differenti figure professionali (dirigenza medica e sanitaria, personale sanitario).
  • Le diverse fonti giuridiche (legge, contrattazione collettiva e individuale).

PROFILI AMMINISTRATIVO-CONTABILI DELLA RESPONSABILITA’ SANITARIA

DOCENTE RESPONSABILE: cons. T. TESSARO – Corte dei Conti

DOCENTI: avv. M.R. RUSSO VALENTINI – Foro di Bologna

PROGRAMMA DIDATTICO:

  • Inquadramento generale della responsabilità erariale (natura giuridica, elementi costitutivi, prescrizione, ecc.).
  • Giurisdizione contabile e responsabilità sanitaria (prospettive di riforma e/o intervenute modifiche normative).
  • Il "percorso" del danno erariale cd. indiretto  e la colpa medica.
  • Il "percorso" del danno erariale cd. diretto e specifica casistica in ambito sanitario.
  • Danno da disservizio e danno all'immagine.

 

PROFILI CIVILISTICI DELLA RESPONSABILITA’ SANITARIA

DOCENTE RESPONSABILE: prof. M. FRANZONI – Università di Bologna

DOCENTI: dott. C. MIRIELLO – Università di Bologna, prof. A. RICCIO - Università di Bologna

PROGRAMMA DIDATTICO:

  • La responsabilità civile nelle attività sanitarie.
  • La colpa professionale.
  • La chance.
  • Il decreto Balduzzi.
  • Il consenso informato e la responsabilità per perdita di chance.

 

PROFILI PENALISTICI DELLA RESPONSABILITA’ SANITARIA

DOCENTE RESPONSABILE: prof. S. CANESTRARI – Università di Bologna

PROGRAMMA DIDATTICO:

  • La responsabilità sanitaria penale.
  • Il nesso di causalità.
  • Le sentenze più recenti.
  • La colpa medica e la Legge Balduzzi.
  • Le linee guida.
  • Il rapporto tra colpa e consenso.
  • Tematiche di biodiritto penale.

 

PROGRAMMAZIONE E FINANZIAMENTO

DOCENTE RESPONSABILE: dott.ssa E. VERDINI – Regione Emilia Romagna

DOCENTI: dott. T. CARRADORI – Azienda Ospedaliero Universitaria di Ferrara

PROGRAMMA DIDATTICO: Il finanziamento del SSN; La programmazione sanitaria; Tariffe e mobilità sanitaria.

 

TUTELA COSTITUZIONALE DELLA SALUTE

DOCENTE RESPONSABILE: prof. C. BOTTARI – Università di Bologna

DOCENTI: prof. P. D’ONOFRIO – Università di Bologna

PROGRAMMA DIDATTICO:

  • Dall’istituzione del SSN alla Riforma Balduzzi.
  • Il diritto alla tutela della salute.
  • La giurisprudenza costituzionale in materia di tutela della salute.

 

TUTELA DELLA SICUREZZA ALIMENTARE

DOCENTE RESPONSABILE: prof. P. MANZINI – Università di Bologna

DOCENTI: prof. E. AL MUREDEN – Università di Bologna, prof.ssa V. PARISIO – Università degli Studi di Brescia

PROGRAMMA DIDATTICO:

  • La Giurisprudenza UE sulla etichettatura.
  • Dalla legislazione alimentare al diritto alimentare.
  • La sicurezza della produzione e della distribuzione degli alimenti.
  • La responsabilità del produttore.
  • Le casistiche.