vai al contenuto della pagina vai al menu di navigazione
 

Organizzazione del corso

Organizzazione del corso e programmi degli insegnamenti

Organizzazione del corso

Fase della didattica frontale

Fase sottoprogettuale

Fase di stage o project work

Questionari di gradimento

Tutor d'aula

Programmi degli insegnamenti

 

Organizzazione del corso

Il Master è un corso post lauream di primo livello di durata annuale a numero chiuso. Il numero minimo di iscritti per l’attivazione del Master è fissato in 12 e il numero massimo in 40 (individuati in base alla procedura di selezione descritta nel bando di ammissione).

Il rilascio del titolo presuppone l'acquisizione di 60 crediti formativi universitari (CFU), così ripartiti:

I) 38 CFU per la fase della didattica frontale;

II) 4 CFU per la fase sottoprogettuale;

III) 16 CFU per la fase di stage o project work;

IV) 2 CFU per la prova finale.

 

Fase della didattica frontale

La fase didattica frontale si svolge da gennaio a aprile 2017.

La fase didattica prevede l’acquisizione di 38 CFU ripartiti secondo quanto di seguito riportato:

Insegnamento

Docente titolare

CFU

Amministrazioni e imprese

Giuseppe Piperata

3

Comunicazione d’impresa

Celestino Ferrari

2

Contabilità d'impresa

Marco Tieghi

3

Contratti pubblici e appalti

Giacomo Santi

2

Credito e impresa

Giovanni Battista Barillà

2

Diritto antitrust e del commercio internazionale

Pietro Manzini

4

La gestione dei rapporti di lavoro

Andrea Lassandari

3

Management e strategie d'impresa

Giuseppe Cappiello

3

Marketing d'impresa

Angelo Manaresi

2

Proprietà intellettuale per l'impresa

Alberto Musso

4

Società e Impresa

Francesco Gennari

3

Sostenibilità e rendicontazione non finanziaria

Andrea Casadei

3

Stato, Servizi sociali e imprese

Carlo Bottari

4

Badge e Frequenze

Gli studenti durante le prime lezioni riceveranno il badge universitario che consente di usufruire di tutti i servizi riservati agli studenti dell’Ateneo di Bologna.

Il badge è lo strumento indispensabile per la rilevazione delle frequenze ai corsi e consente agli studenti di visualizzare la propria situazione.

È prevista la frequenza obbligatoria minima del 70% delle lezioni.

Il mancato raggiungimento della frequenza minima delle lezioni non consente l’acquisizione del titolo.

Prove intermedie

Al termine di ogni singolo insegnamento verranno svolte prove intermedie costituite da domande a risposta aperta o a risposta multipla per verificare il grado di preparazione dei corsisti. Tali prove intermedie si svolgono di norma il lunedì dalle 16:00 alle 17:00, non saranno verbalizzate, né porteranno all'acquisizione di CFU. La valutazione conseguita verrà considerata ai fini della media ponderata che sarà tenuta in considerazione dalla Commissione giudicatrice come elemento di valutazione al momento della prova finale.

Materiale didattico

Il materiale didattico fornito dai Docenti verrà messo a disposizione degli studenti  all’interno di una apposita piattaforma informatica. Le credenziali d’accesso e le modalità di utilizzo verranno illustrate all’inizio dei corsi.

Attività seminariali

Durante il corso vengono organizzate numerose attività seminariali tenute da illustri Relatori, che danno l’opportunità ai corsisti di approfondire specifici argomenti trattati durante il corso. I temi oggetto di approfondimento durante l’A.A. 2016/2017 saranno, in linea di massima, i seguenti:

Seminario “Stato ed imprese: ruolo delle Amministrazioni periferiche”

Seminario “Impresa Sportiva”

Seminario “Il rating delle aziende”

Seminario “Rapporti tra banca ed impresa”

Seminario “Analisi finanziaria”

Seminario “La legge fallimentare e gli strumenti di gestione della crisi: un confronto”

Seminario “Innovazioni normative sulla disciplina del rapporto di lavoro”

Seminario “Contabilità d’impresa”

Le ore previste per le attività seminariali non incidono ai fini della percentuale di frequenza necessaria per l’acquisizione del titolo e non prevedono prove di verifica.

Testimonianze

Sono inoltre previste delle testimonianze di Professionisti del mondo dell’Industria che trasmettono le loro esperienze professionali e rappresentano momenti di confronto importanti per coloro che si stanno avvicinando al mondo del lavoro.

Anche le testimonianze, analogamente alle attività seminariali, non prevedono obbligo di frequenza e prove di verifica ma rappresentano uno strumento di didattica innovativa e di esperienza formativa altrimenti difficilmente usufruibili.

 

Fase sottoprogettuale

Conclusa la fase di didattica frontale verrà avviata la fase sottoprogettuale. Tale attività prevede l’acquisizione di 4 CFU.

Il Consiglio scientifico del Master individuerà alcuni temi di ricerca in aree tematiche di particolare interesse e novità e i corsisti, suddivisi in gruppi, avranno l’opportunità di approfondire i temi assegnati sotto la guida di un Docente coordinatore del gruppo esperto della materia.

Al termine del percorso verranno predisposti degli elaborati a carattere scientifico la cui discussione avverrà in sede di prova finale.

Gli elaborati verranno valutati dai Docenti coordinatori del gruppo e l’esito, espresso in trentesimi, sarà tenuto in considerazione dalla Commissione giudicatrice come elemento di valutazione al momento della prova finale.

Si segnala che i lavori scientificamente più significativi potranno essere pubblicati.

 

Fase di stage o project work

Contestualmente alla fase sottoprogettuale viene avviata la fase di stage o, in alternativa, di predisposizione di un project work.

Entrambe le attività consentono di acquisire 16 CFU che corrispondono ad una attività di circa 400 ore.

Stage

Il corsista ha l’opportunità di svolgere un periodo di tirocinio presso una azienda, nel settore terziario, in società cooperative, associazioni di categoria, studi professionali e di consulenza, istituti creditizi e assicurativi ed ogni realtà privata e pubblica che necessiti di un giurista, di un consulente o di un professionista d'impresa. Questa opportunità permette allo studente, da un lato, di affinare il processo di apprendimento e di formazione, dall’altro, di confrontarsi con il mondo del lavoro.

Lo stage avrà la durata di 400 ore e si svolgerà secondo le modalità concordate con il soggetto ospitante.

Le aziende analizzeranno i curricula dei corsisti e procederanno a colloqui conoscitivi volti a selezionare il corsista ai fini dell’inserimento in azienda. Per l’attivazione dello stage verrà stipulata una convenzione tra la sede didattica e l’azienda e sarà contestualmente predisposto uno specifico progetto formativo di stage in cui verranno riportati i dettagli e gli obiettivi formativi specifici. Al termine del periodo di svolgimento dello stage, che deve essere necessariamente ultimato entro la data prevista per la prova finale, dovrà essere redatta una relazione finale con indicazione delle attività svolte e delle competenze acquisite.

Lo stage verrà valutato con un’idoneità e non concorrerà a determinare il punteggio della prova finale.

Project work

In alternativa allo stage, il corsista ha la possibilità di redigere un lavoro individuale che prevede un impegno della durata di circa 400 ore. Il corsista dovrà proporre al Direttore del Master l’argomento che intende sviluppare e le modalità di svolgimento del lavoro. Successivamente alla definizione del progetto verrà individuato dal Direttore del Master un esperto dell’argomento il quale supporterà il corsista nella predisposizione dell’elaborato.

L’elaborato dovrà essere ultimato necessariamente entro la data prevista per la prova finale.

Il project work verrà valutato con un’idoneità e non concorrerà a determinare il punteggio della prova finale.

 

Questionari di gradimento

Verranno somministrati ai corsisti tre diversi questionari:

-       un questionario di gradimento interno volto a valutare la qualità della didattica che verrà somministrato ai fini della valutazione e del miglioramento del percorso formativo. In un ottica di miglioramento continuo gli studenti saranno pertanto invitati a segnalare anche eventuali elementi di criticità e suggerimenti;

-       un questionario di gradimento dell’intero percorso formativo e dell’esperienza compiuta;

-       un questionario sulla condizione occupazionale dei corsisti che verrà sottoposto dal Consorzio Almalaurea anche volto ad aggiornare il curriculum vitae.

 

Tutor d’aula

Si segnala che è assegnato al corso un Tutor d’aula che avrà il compito di verificare le presenze dei corsisti, di mettere a disposizione il materiale didattico sulla piattaforma on line, di pubblicare gli esiti delle prove intermedie e di supportare i corsisti durante tutta la durata del corso. Il nominativo del Tutor verrà comunicato durante la prima lezione del Master.

 

Programmi degli insegnamenti

Il programma degli insegnamenti per Anno Accademico 2016-2017 è il seguente:

 

Amministrazioni e imprese

DOCENTE RESPONSABILE: prof. G. PIPERATA – Università IUAV di Venezia

DOCENTI: prof. M. CAMMELLI – Università di Bologna

PROGRAMMA DIDATTICO:

  • Il Diritto Pubblico dell’economia.
  • Impresa pubblica, privatizzazioni, esternalizzazioni.
  • Processi di semplificazione amministrativa.
  • Le liberalizzazioni.
  • Il ruolo delle fondazioni in regime bancario.

 

Comunicazione d’Impresa

DOCENTE RESPONSABILE: prof. C. FERRARI – Università di Bologna

PROGRAMMA DIDATTICO:

Il modulo di comunicazione d’impresa ha l’obiettivo di introdurre alle strategie di Pubblicità, Relazioni Pubbliche, Promozione con particolare attenzione a due aspetti che riguardano il giurista d’impresa: le relazioni con il cliente/consumer relations e la gestione operativa di momenti critici dell’impresa in cui le competenze legali si interfacciano con le altre funzioni aziendali ed in particolare con il responsabile della comunicazione/l’ufficio stampa.

E’ prevista una prova pratica alla fine del modulo.

 

 

Contabilità d’Impresa

DOCENTE RESPONSABILE: prof. M. TIEGHI –  Università di Bologna

DOCENTI: prof.ssa S. GIGLI  – Università di Bologna

PROGRAMMA DIDATTICO:

-     Le aziende, le imprese, il sistema delle operazioni.

-     Il significato dei documenti contabili di sintesi.

-     L’analisi per margini e l’analisi per indici.

-     L’analisi della redditività operativa, l’analisi della solidità patrimoniale, l’analisi della situazione finanziaria.

 

 

Stato, Servizi sociali e Imprese

DOCENTE RESPONSABILE: prof. C. BOTTARI – Università di Bologna

DOCENTI: avv. A. BIANCO – segretario generale Energia Concorrente

PROGRAMMA DIDATTICO:

-     Stato italiano: dal liberale al sociale. Lo Stato dei servizi.

-     Stato assenteista e stato interventista: dal Trattato di Maastricht alla Bassanini.

-     Sussidiarietà orizzontale e verticale e riforma del Titolo V.

-     Leggi Bassanini e riforma pubblica amministrativa.

-     Trasparenza e partecipazione.

-     Welfare pubblico e impresa privata.

-     Testimonianze.

 

Contratti pubblici e appalti

DOCENTE RESPONSABILE: prof. G. SANTI  –  Università di Bologna

DOCENTI: prof. F. MASTRAGOSTINO – Università di Bologna , prof. A. CARULLO – Università di Bologna

PROGRAMMA DIDATTICO:

-   La disciplina dei contratti pubblici tra diritto interno e normativa comunitaria (spec. D. lgs. 18 aprile 2016, n. 50).

-   Programmazione e progettazione.

-   Amministrazioni aggiudicatrici ed enti aggiudicatori.

-   I soggetti ammessi alle procedure di affidamento.

-   Le procedure di scelta del contraente ed i criteri di aggiudicazione.

-   L’esecuzione delle opere pubbliche dei contratti pubblici.

-   Il contratto di concessione e i partenariati pubblico-privati.

-   Il contenzioso.

 

Credito e impresa

DOCENTE RESPONSABILE: prof. G. B. BARILLÀ – Università di Bologna

DOCENTI: prof. F. VELLA – Università di Bologna

PROGRAMMA DIDATTICO:

-     Il sistema bancario.

-     Le garanzie bancarie. La fideiussione.

-     Le garanzie autonome.

-     Il credito documentario.

 

 

Diritto antitrust e del Commercio internazionale

DOCENTE RESPONSABILE: prof. P. MANZINI – Università di Bologna

DOCENTI:

avv. I. GRASSI – libera professionista in Bologna

dott.ssa L. PIGNATARO – membro servizio giuridico Commissione Europea

dott.ssa M.F. PORTINCASA – ufficio legale Lamborghini

PROGRAMMA DIDATTICO:

-     Accordi di cartello.

-     Sanzioni.

-     Formazione dei contratti internazionali e legge applicabile.

-     Appalti: settori esclusi.

-     Posizione dominante.

-     Accordi verticali.

-     Servizi di interesse economico generale.

 

 

La gestione dei rapporti di lavoro

DOCENTE RESPONSABILE: prof. A. LASSANDARI – Università di Bologna

DOCENTI: prof. F. MARTELLONI – Università di Bologna

PROGRAMMA DIDATTICO:

-   Le fonti del diritto del lavoro.

-   La distinzione tra lavoro subordinato e lavoro autonomo.

-   Le forme di lavoro atipico.

-   Collaborazioni, associazione in partecipazione.

-   Contratto a termine.

-   Apprendistato.

-   Le vicende dell’impresa e l’acquisizione dei fattori produttivi con contratti diversi da quelli di lavoro.

-   Il trasferimento d’azienda.

-   Il licenziamento individuale.

-   Il D.Lgs. n. 23 del 2015.

 

 

Management e strategie d'impresa

DOCENTE RESPONSABILE: prof. G. CAPPIELLO –  Università di Bologna

DOCENTI: prof. S. SANDRI  – Università di Bologna

PROGRAMMA DIDATTICO:

-     Imprese, mercati, istituzioni.

-     Economia ed attività economica.

-     Attività economica e creazione di valore.

-     La teoria d’impresa.

-     La governance dell’impresa.

-     I servizi pubblici e il management pubblico.

-     Imprenditorialità e nuove imprese.

 

 

Marketing d’impresa

DOCENTE RESPONSABILE: prof. A. MANARESI – Università di Bologna

PROGRAMMA DIDATTICO:

Al termine del corso, lo studente è in grado di comprendere e utilizzare le principali variabili del marketing management, dalla segmentazione del mercato alle variabili di marketing operativo. Alla fine del corso lo studente sarà in grado di applicarle alla realtà delle imprese e dei mercati, in particolare rilevando il livello di coerenza tra l'impostazione strategica e le attività operative del marketing, con particolare rilievo alla distribuzione.

L'obiettivo fondamentale del corso è rispondere ad alcune domande fondamentali nell'ambito della gestione di un'impresa:

-       Come si analizza il processo di acquisto?

-       Che cosa si intende per orientamento al mercato?

-       Come si passa dall'analisi del mercato alla gestione del marketing operativo?

-       Quali sono le principali attività del marketing operativo e quali meccanismi assicurano coerenza con la strategia di marketing?

 

 

Proprietà intellettuale per l’impresa

DOCENTE RESPONSABILE: prof. A. MUSSO – Università di Bologna

DOCENTI: dott. S. MANGINI – consulente brevettuale, iscritto agli albi italiano ed europeo

PROGRAMMA DIDATTICO:

-     La proprietà industriale e intellettuale.

-     Le norme sui brevetti per invenzione.

-     Contenuto del diritto di esclusiva sulle invenzioni brevettate.

-     Brevettazione e diritti di esclusiva nei brevetti chimico-farmaceutici o biotecnologici.

-     Casistica tecnica e giurisprudenziale.

 

 

Società e Impresa

DOCENTE RESPONSABILE: prof. F. GENNARI – Università di Bologna

DOCENTI: avv. S. CALVELLO – libera professionista in Bologna

PROGRAMMA DIDATTICO:

-     Introduzione al diritto societario: società di persone e società di capitali.

-     Le società per azioni.

-     I contratti tra imprese.

 

Sostenibilità e rendicontazione non finanziaria

DOCENTE RESPONSABILE: dott. A. CASADEI – Presidente e fondatore di BilanciaRSI (Centro studi sulla Sostenibilità d’Impresa)

PROGRAMMA DIDATTICO:

-   Introduzione ai temi della sostenibilità.

-   Percorso storico della RSI.

-   Standard e riferimenti nazionali e internazionali di RSI e sostenibilità.

-   Le pratiche di RSI e il contesto giuridico internazionale.

-   Analisi e discussione di un bilancio di sostenibilità.

-   Codice etico: fondamenti e costruzioni.

-   Modello legislativo ex D.Lgs. n. 231/01.

-   Rating di Legalità e modelli anticorruzione.

Comprendere il legame fra etica ed economia e fra etica e gestione dell'impresa moderna; proporre un'analisi dei fondamenti della responsabilità d'impresa alla luce delle premesse teoriche, delle parti coinvolte, degli impatti positivi indotti sull'economia, sulla società e sulla componente ambientale; esplorare i vari strumenti a disposizione delle imprese per implementare attività sostenibili e socialmente responsabili; esplorare gli strumenti atti alla misurazione e alla rendicontazione delle performance e dei risultati (finanziari e non finanziari) derivanti da un comportamento aziendale sostenibile e socialmente responsabile.

 

Stato, Servizi sociali e imprese

DOCENTE RESPONSABILE: prof. C. BOTTARI – Università di Bologna

DOCENTI: avv. A. BIANCO – segretario generale Energia Concorrente

PROGRAMMA DIDATTICO:

-     Stato italiano: dal liberale al sociale. Lo Stato dei servizi.

-     Stato assenteista e stato interventista: dal Trattato di Maastricht alla Bassanini.

-     Sussidiarietà orizzontale e verticale e riforma del Titolo V.

-     Leggi Bassanini e riforma pubblica amministrativa.

-     Trasparenza e partecipazione.

-     Welfare pubblico e impresa privata.

-     Testimonianze.