vai al contenuto della pagina vai al menu di navigazione
 

Consiglio della Scuola

Il Consiglio è composto dal Direttore che lo presiede e da sette membri designati dai titolari di insegnamento e dai docenti a contratto del Corso di Specializzazione in Studi sull’Amministrazione Pubblica, fra i professori e i ricercatori che ne fanno parte.
Il Consiglio è integrato, nelle materie inerenti al funzionamento del Corso di Specializzazione in studi sull’Amministrazione pubblica, con i titolari di insegnamento e i docenti a contratto che ne fanno parte, nonché con due rappresentanti degli allievi per ciascun anno del Corso, eletti dagli iscritti, con voto limitato ad un solo nominativo.
Alle sedute del Consiglio partecipano, con voto consultivo, i Direttori dei Master aventi sede didattica presso la Scuola; possono altresì essere invitati a partecipare i coordinatori scientifici dei progetti di ricerca in essere nonché i coordinatori didattici di corsi, seminari ed altre iniziative formative organizzate dalla Scuola anche in collaborazione con altri enti, istituzioni pubbliche o private, anche di altri Paesi.
I membri del Consiglio, di cui al comma 1, restano in carica tre anni e possono essere consecutivamente rinnovati una sola volta.

Il Consiglio:
a) presenta ogni anno al Consiglio del Centro il programma formativo e di ricerca che prevede di realizzare, secondo specifiche proposte di budget;
b) promuove la stipulazione di accordi e convenzioni, nelle materie ed ambiti scientifici di interesse per la Scuola;
c) trasmette annualmente al Consiglio del Centro una relazione sulle attività svolte con allegati gli accordi e le convenzioni eventualmente stipulati nel periodo di riferimento;
d) formula proposte ed esprime pareri in ordine a: attivazione di Master, Dottorati, Corsi di Alta Formazione e partecipazione a progetti di ricerca e ad altre attività formative e/o di ricerca presso l’Università di Bologna;
e) esercita le funzioni delegate dal Consiglio del Centro.